Entra alla Scuola di Ballo del Teatro alla Scala sotto la direzione di John Field, dopo il diploma  viene scelta dalla Direzione  per la borsa di studio di 1 anno di perfezionamento alla Scuola di Ballo del Teatro Bolshoi di Mosca.

          

Dal’83 è Solista del Teatro alla Scala di Milano, danza ed interpreta come Prima Ballerina  balletti firmati dai grandi coreografi del repertorio classico,moderno,contemporaneo:Petipa, Massine,Fokin;Nijinsky,Dell’Ara,Nureyev,Makarowa,Grigorovitch,Lacotte,Bourmaister,Ashton MacMillan,Balancine,Cullberg,AgnesdeMille,Cranko,Neumeier,VanManen,Bejart,Petit,Tetley,

Ailey,Falco,Stevenson,VanHoecke,Spoerli,Bortoluzzi,Amodio,Russillo,Scholz,Moricone,Roriz,

Bigonzetti.

Interpreta ruoli significativi nelle produzioni di Opera-balletto firmate da registi quali Strehler,Ronconi,Damiani,Cavani,Pizzi,Zeffirelli,Asari,Deflò,Joel,Carsen.

Partecipa alle prestigiose Tournée internazionali : New York, Nord e Sud America e Canada, Messico, Parigi, Avignone,Bruxelles, Atene, Malta, Londra; Cairo, Amman, Tokyo, Mosca, Tel Aviv.

 

Danza al Festival dei Due Mondi a Spoleto, è invitata alla Maratona  Internazionale di Danza ed al Festival de Las Estrellas Italiana a Madrid (è Polimnia in Apollon Musagete di Balancine, con Marco Pierin e Maurizio Bellezza).Rappresenta la compagnia della Scala al Festival di Larnaca a Cipro con La Veglia degl’Angeli ( è la Violoncellista di Jean GrandMaitre).

Debutta all’Opera del Cairo con La Strada (è Gelsomina di Pistoni-Fellini). Partecipa al Festival Bauhaus al Piccolo Teatro Studio di Milano e al Fraschini di Pavia con Der Damon (Hindemith).

Tra i vari significativi debutti scaligeri riconosciutigli  dalla critica oltre a Gelsomina nella Strada (Pistoni), e La violoncellista ne La Veglia degl’Angeli (Grand Maitre): è Effy al fianco di Nureyev e Fracci nella Sylphide (Flindt), è Lea in Cherì con Massimo Murru (Petit, creato per Carla Fracci),è Madame de Renal in Rosso e il nero (Scholz), Magnificat (Moricone) , Cerrito ( Pas de Quattre), Embrace Tiger and return to mountain e Ricercare (Tetley).

             

Dal 1990 al 1992, come libera professionista, è scelta da Nureyev per far parte della sua  compagnia “ Nureyev and friend’s” in tournée in Europa, Messico, Canada, USA e Australia.

Danza Pas de deux   Flowers Festival con Andrey Fedotov e Napoli Pas de six di Bournonville, Solo in Memoria di Ailey.

Al fianco di Rudolf Nureyev danza in Moor’s Pavane di Limon, è Emilia  nel cast  con Charles Jude( Jago) ed Evelyne Desutter( Desdemona), ruolo studiato appositamente alla Josè Limon Foundation a New York; e Après Midi d’un faune( Nijinsky).

Nel 1991 riceve per “ Meriti Artistici” il Premio Positano.

E’ Lady Capuleti ( Romeo e Giulietta) al Bolschoi di Mosca  con Alessandra Ferri e Roberto Bolle, è Bathilde (Giselle) e la Regina (Lago dei cigni) con Zakharova e Bolle,

 è la Fata di Lillà ( Bella Addormentata) con Visnieva e Bolle.

Per l’Opera Madama Butterfly (Asari) è scelta per andare appositamente a Tokyo a studiare con la coreografa Kanzaki, la danza tradizionale giapponese per il suddetto ruolo che interpreta al Teatro alla Scala.

Dà “addio alla scena” del Teatro alla Scala con il ruolo della Sacerdotessa Akmet in Aida (Vassiliev-Zeffirelli, creato per Luciana Svignano), a Milano,Tel Aviv e Tokyo.

Parallelamente alla sua carriera di danzatrice si appassiona alla coreografia ed è assistente per spettacoli al Festival dei Due Mondi di Spoleto, al Festival Internazionale di Nervi, al Festspiele a Bad Hersfeld.

Nel 1992 è incaricata personalmente da Nureyev come assistente e maitre per la Sua coreografia di Schiaccianoci al Teatro alla Scala.

Dal 2005 inizia la sua nuova specifica attività professionale come Professeur de danse, Maitre de Ballet per le compagnie l’Opera National de Bordeaux e

Dal 2006 al 2008 si trasferisce in Canada entra a far parte dello Staff Artistico dell’ l’AlbertaBallet. E’ responsabile per la ripresa di Schiaccianoci (Nissinen). E’ Maitre de Ballet- assistente di Elyse Borne per Serenade, Rubis, Quattro Temperamenti, Divertimento n°15 (Balancine); di Jean GrandMaitre per le riprese di Cinderella, Romeo and Juliet, Carmen, Dangerous Liaisons e le creazioni di Requiem, The Fiddlle and the Drum.; di Emily Molhnar per Carmina Burana; di Elaine Kudo per Upper Room (Twyla Tharp).

Tiene Master Class a  Calgary, Vancouver,Vittoria, Spokane,Winnipeg.

Nel 2009 coreografa le danze per le tre Opere: “Otello”,”Sansone e Dalila”,”Nozze di Figaro” per il Festival di Portiamo (Portugal).

E’invitata nel 2011 come  responsabile per la ripresa coreografica del balletto di danza contemporanea” La Veglia degl’Angeli” per l’AlbertaBallet.

Nel 2012 coreografa ed interpreta “ le poesie di Terezin” al Teatro del ‘700 a Bologna in occasione del “Giorno della memoria.”

Nel 2014 debutta in Canada a Edmonton e Calgary, in prima assoluta, la sua versione completa di “Giselle” con l’AlbertaBallet company.

E’ presente nella Giuria per Concorsi di Danza, commissione di esami, Insegna e tiene Stage e Open Class.

Collabora come interprete-coreografa con il Teatro Sperimentale di Brera dell’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano con lo spettacolo di Teatro di Figura presente per il Premio Nazionale delle Arti 2011.                                                                                                              

Ha tenuto work shop alla Accademia delle Belle Arti di Brera, alla Scuola di Scenografia.

Flavia Vallone

© 2018 by Eye Dance Meeting Project. 

  • YouTube - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle